Seleziona una pagina

Come sentirsi fighi e felici a 60anni

Come sentirsi fighi e Felici a 60anni

L’età e la salute sono l’essenza del benessere.

L’età è solo un numero, se segui i semplici consigli che ti darò , saprai come sviluppare un sano stile di vita . Mangiare bene, fare attività fisica e inserire piccoli cambiamenti allo stile di vita . Essere occupati non è una scusa valida per non essere in forma oggi, purché non si abbia una malattia debilitante, non esiste motivo per non superare i 90 anni continuando a prendere treni e autobus, guidare l’auto e fare passeggiate. Quindi com’è possibile che conosciamo gente che porta male gli anni , mentre altri sembrano non invecchiare mai? Per la maggior parte di noi l’invecchiamento inizia poco prima dei 30 anni. Dopo il picco della giovinezza, tutti dobbiamo affrontare un graduale declino fisico. Anche gli sportivi iniziano ad invecchiare presto con la riduzione del 1% all’anno del massimo del loro battito cardiaco. La verità è che la maggior parte dei limiti degli anziani non sono causati dalla vecchiaia, ma dal modo in cui la gente vive mentre invecchia. La buona notizia è che, con piccoli cambiamenti del tuo stile di vita, puoi ridurre quei limiti e permetterti di sfidare gli anni rimanendo sano e attivo oltre i 60 anni. Medici affermano: “Adesso sappiamo che molti problemi che credevamo causati dall’invecchiamento, sono invece, come dettagliate ricerche hanno dimostrato, causati dal non essere in forma, da malattie evitabili e dalla perdita dell’autostima.” Recentemente un mio amico mi ha chiesto come mi sentivo a 62 anni. Gli ho risposto: “ 62 anni? Mi sembra di averne molti di meno, riesco ancora a far mangiare polvere a più di qualche 40 enne !”

L’ETÀ E’ SOLO UN NUMERO

Cerca di non credere agli altri quando ti dicono: ”Sei vecchio”. “Quanto ti senti vecchio”? Rifletti su cosa significa, perché l’effetto psicologico e’ molto importante dopo un compleanno come i 62 anni. Alcune persone si chiudono in se e rinunciano a vivere. Diventano più lenti, più cauti, meno interessati al mondo che li circonda. Parlano continuamente del passato, rimpiangendo i bei vecchi tempi, e hanno paura del futuro. Sono spesso negativi e pessimisti verso la vita e quest’attitudine li può portare alla depressione. Questo accade perché troppe persone si lasciano influenzare dal modo negativo in cui è percepita la vecchiaia. Per alcuni i problemi iniziano quando vanno in pensione. Quando il loro ruolo sociale scompare, sembra che il mondo li definisca solo come “anziani”. Credendo di assomigliare allo stereotipo della “persona anziana”, inconsciamente divengono lenti, non avventurosi e non autonomi. Questo e’ sbagliato per 2 motivi: Primo, le persone anziane  sono considerate lente, poco avventurose e dipendenti, ma è vero l’esatto contrario Secondo, negli anziani esistono più differenze che similitudini. E’ triste che l’aspettativa, l’attitudine e il pregiudizio degli altri influenza in modo determinante l’anziano. E’ molto importante che tu sia consapevole di questa trappola. Quando avevi 43 anni, per esempio, non avevi idea di come fosse una persona di quell’età’. E’ importante cominciare a pensare più positivamente all’invecchiamento. Invece di pensare che hai 40, 50 o 60 anni, con tutti i preconcetti che tu e gli altri avete di quest’età, prova ad immaginare di avere 43 anni, o qualsiasi altra età per la quale non vi sono questi presupposti. Queste frasi ti possono aiutare a capire che l’età è solo un numero. Non sei così diverso dalla persona che eri quando avevi 43 anni . Non mi interessa quello che la gente pensa dell’invecchiamento: molto di quello che credono è sbagliato. La vita mi ha insegnato molto – Sono quello che sono – con le mie forze e le mie debolezze.

LE TRE REGOLE D’ORO Indipendentemente da quanti anni hai, non è mai troppo tardi per riacquistare energia, forza, flessibilità e l’aspetto che avevi da giovane. Ecco i tre punti cruciali per avere una vecchiaia relativamente senza problemi e indipendente:

  • Essere in forma – anche se hai uno o più acciacchi
  • Riduci il tuo rischio di ammalarti
  • Avere un’attitudine positiva verso la vita

Questi obiettivi sono alla tua portata. Non preoccupatati: non comprendono vestire in modo giovanile, digiunare o cantare ogni mattina prima della prima colazione. Fai alcuni semplici esercizi che aumenteranno la tua forza, resistenza, equilibrio e elasticità e ridurranno la probabilità di ammalarti. Puoi iniziare con dei semplici esercizi per l’equilibrio.

Alla prossima. Un abbraccio \o/ Fabio

Scrivi qua sotto un commento o quello che vorresti fosse trattato in questo blog, sarà mia consuetudine, risponderti in breve tempo.

CHI SONO

Sono Fabio Michieli, Business Coach Emozionale ,operatore olistisico e ricercatore di tecniche di “Libertà Emozionale”. Lavoro a Mandello del Lario ( Lecco) in uno studio di Naturopatia con la mia collega e compagna Simona Siviero. Teniamo conferenze e corsi per introdurre il maggior numero di persone alle nostre conoscenze. Offro la possibilità di liberarsi da tutte le “Seghe Mentali” che limitano la crescita personale e il raggiungimento dei propri obiettivi.

Come sentirsi fighi e felici a 60anni

Share This